Arredamento made in Italy on line: cosa suggerisce Marie Claire?

Arredamento made in Italy on line: cosa suggerisce Marie Claire?

Al giorno d’oggi, poter scegliere un prodotto da acquistare è cosa semplice grazie a internet e ai siti e-commerce. Questo discorso vale per una varietà infinita di articoli, dall’abbigliamento all’elettronica, passando per l’arredamento. Proprio la vendita di quest’ultima categoria negli ultimi anni ha avuto un grosso successo online, ma in particolare l’arredamento mede in Italy online ha visto un boom non indifferente. Ma quali sono i segreti del successo di un negozio di arredamento made in Italy online secondo la rivista Marie Claire?

Arredamento made in Italy online: i migliori marchi del made in Italy

Chi di noi non sa quanto vale il made in Italy nel mondo? Ovviamente non ne facciamo una questione di numeri o percentuali. Sicuramente vale tanto e di fatto è diventato da tempo sinonimo di alta qualità, pregio ed estetica. Per la rivista Marie Claire, un negozio di arredamento made in Italy online non può non vendere quei brand storici dell’arredamento come Cattelan Italia, Bontempi Casa, Bonaldo e tanti altri nomi illustri del panorama dell’arredo design italiano.

arredamento made in Italy on line tavolo Circus Bonaldo BlogArredamento.net
Tavolo Circus Bonaldo

Ovviamente, per essere sulla cresta dell’onda nella vendita online di mobili nel mondo occorre disporre di un e commerce con un gran numero di marchi italiani, suddiviso in macrocategorie. Queste devono corrispondere agli ambienti da arredare e contenere sottocategorie di prodotti. Un valore aggiunto lo conferisce una lista con i marchi venduti, magari corredati dai rispettivi loghi.

Arredamento made in Italy online: categorie e servizi di un e-commerce

arredamento moderno made in Italy online tavolo Fusion Bontempi Casa BlogArredamento.net
Tavolo Fusion Bontempi

Bisogna entrare nell’ottica che un negozio online deve avere gli stessi requisiti di un negozio fisico. Di conseguenza, nella vendita online di mobili nel mondo, un e-commerce deve offrire ai potenziali clienti tutte le informazioni riguardo i prodotti (dimensioni, materiali, possibilità di personalizzazione prodotto etc.). Marie Claire suggerisce l’importanza di fornire informazioni aggiuntive riguardo spedizioni, consegne e tanto altro tramite canali telefonici, mail e chat. In ogni caso, si è sulla buona strada se si è sempre al passo con i tempi e le esigenze dei consumatori per offrire un servizio ampio, utile e diversificato.