Camere D’aria, il riciclo creativo raccontato dal designer Elena Gherardi

Gli elementi di scarto del nostro quotidiano sono oggi occasioni per progettare ipotesi di realtà che sappiano unire la memoria di un passato recente fatto di accumuli e abbandoni e le prospettive di un futuro consapevole delle proprie funzioni. All’interno del vasto archivio dell’abbandono, alcuni oggetti attirano la nostra attenzione per la loro valenza simbolica, per la loro capacità di essere ponte,tra l’economia e l’utopia del design.

Proprio i materiali più inflazionati ci offrono un’occasione di riflessione rispetto ai loro differenti utilizzi e tutto ciò che è apparentemente scontato.

Camere d'aria

Il riciclaggio è l’occasione di pensare all’impensato,  trasformando la banalità degli oggetti in creatività delle idee.

Come un camera d’aria la cui funzione principale viene rivisitata e la sua caratteristica principale, l’essere mobile, offre lo spunto per un gioco di significati rendendola, in altro modo e per altre ragioni un MOBILE.

Dalla collaborazione con l’associazione Micreo (www.micreo.org) nasce CAMERE D’ARIA, una seduta per esterni presenta all’edizione 2014 del Fuori Salone, realizzata recuperando vecchie camere d’aria da trattore.

Camere d'aria                 

www.elenagherardi.com

                                 

Share on:

Idee per la tua casa:

Sedia Tonin Casa Charm

Charm di Tonin Casa è una seduta elegante e moderna completamente rivestita in pelle o …